Prime letture: scuola primaria

Scegli con cura le prime letture per il tuo bambino, tutte le prime esperienze che facciamo ci lasciano delle emozioni, positive o negative, che ci accompagneranno per sempre. I bambini della scuola primaria, attraverso le prime letture, iniziano un percorso che può essere piacevole e gratificante, oppure frustrante, molto dipende da come viene vissuto.

Se riesci a far innamorare i bambini di un libro di due, di tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno lettori.
E leggere è uno dei piaceri e uno degli strumenti più grandi e importanti della vita

Roald Dahl

Tuo figlio ha dei libri di cui è innamorato?

Non dico sia facile riuscirci, bisogna trovare il modo giusto e non siamo tutti uguali. Ho due figli e ti assicuro che ragionano e si comportano in modo completamente diverso, ma quello che viviamo influisce quello che siamo, finché sono piccoli e stanno formando il loro carattere si può intervenire giocando “carichi positivi”. Se hai visto il film Inside Out, di Pixar, prova a pensare alla parte dei ricordi base e le isole della personalità.

I bambini già a pochi mesi sono naturalmente attratti dai libri, sono curiosi, hanno voglia di imparare sempre cose nuove. Puoi proporre libri che aiutano lo sviluppo, non solo visivo, ma anche degli altri sensi con suoni, inserti profumati, inserti da toccare e via via passare alle prime storielle.
Le reazioni che otterrai sono personali, mia figlia ad esempio adorava le storie e  chiedeva di rileggere la stessa più e più volte, per la gioia di mamma e papà… Mio figlio confrontato alla stessa età è più materiale e non ha pazienza di ascoltare nemmeno la fine di un racconto di 5 minuti, gira continuamente le pagine e va avanti per guardare le altre illustrazioni.

Non è comunque tempo perso, anche a lui i libri piacciono, li cerca e me li porta per guardarli insieme, ma la storia è la sua, va bene così. E’ giusto alimentare l’interesse senza forzature, creare entusiasmo è la chiave del successo

Quali sono i criteri da seguire per la scelta delle prime letture adatte ai bambini di 6 anni?

Estetica: anche da chiuso il libro ci parla. La copertina, la rilegatura, le illustrazioni, il materiale con cui è fatto il libro, tutto ci trasmette delle sensazioni. Un libro bello esteticamente attira sicuramente l’attenzione di un bambino ma anche di un adulto.

Storia: consiglio storie brevi e semplici, perché tutte le cose nuove che si iniziano sono faticose, anche iniziare a leggere. Se la trama è troppo complessa il bambino potrebbe non capirla e non apprezzarla.

Personaggi: i bambini a 6 anni hanno già le loro preferenze, assecondare le loro passioni può essere d’aiuto. Si possono scegliere storie di draghi o fate, eccetera, in base al loro interesse, la curiosità su come procede la storia sarà maggiore.

Per iniziare si possono riprendere anche le brevi storielle che gli leggevi quando erano piccoli, sarà una soddisfazione riuscire a leggerle da soli. Ad esempio entrambi i miei bambini hanno avuto la fase Peppa Pig. Nel momento in cui il cartone animato iniziava ad essere superato per mia figlia grande, è diventato la passione del piccolino, Peppa ci ha fatto compagnia per molto tempo..  Tra i mille gadget che trovi legati ai personaggi, esiste una collana di libretti molto carina, ogni librettino costa €3.83, ne abbiamo diversi. Oltre al prezzo interessante, devo dire che sono fatti molto bene, pagine spesse di cartoncino con i disegni colorati della serie tv, simpatiche storielle. Se alla prima figlia le leggevo quando aveva 2-3 anni, il secondo le ha scoperte attraverso sua sorella e devo dire che le piace accontentarlo e dimostrarsi più grande.
Con lo stesso principio trovo carine anche le brevi storie di Spotty il cagnolino, autore Eric Hill, età di riferimento 2-3 anni. da soli.
Ecco alcuni libri pensati per bambini di 2-3-4 anni adatti alle primissime letture da soli, fase in cui i bambini imparano a leggere:

Ecco secondo me alcuni libri  adatti per le prime letture di prima elementare:

Sono libri grandi ben curati, con la copertina rigida e pagine spesse. Presentano una breve storia e tante illustrazioni. Il carattere del testo facilita la
lettura. Di piccole dimensioni invece i libri di Peppa Pig, perfetti per essere trasportati.

Sbagliando si impara

Arriva un momento per cui è giusto che possano scegliere le proprie letture, portarli in biblioteca può essere utile per incoraggiare l’autonomia nelle decisioni. Essendo libri in prestito anche la scelta sbagliata non è comunque un problema, basta non insistere nel far terminare la lettura altrimenti l’esperienza che tuo figlio avrà sarà negativa.

Grazie ai tuoi consigli e agli errori fatti, diventerà sempre più bravo nel selezionare testi adatti.
Se il libro è troppo difficile ma ha voglia comunque di approfondire la storia, puoi offrirti di leggerglielo e aiutarlo nei passaggi più complessi. E’ un’altro modo per appassionarlo alla lettura.

Sono piccole attenzioni che ho trovato utili, presto tuo figlio sarà un bravo lettore, perché non fargli  leggere una fiaba ogni tanto per mamma e papà?

A presto.